Da diversi giorni sui canali televisivi vengono trasmessi gli spot relativi ai prestiti BancoPosta 2016: Poste Italiane offre un’ampia possibilità di finanziamenti studiati per le diverse necessità; in questo articolo andremo a scoprire le caratteristiche dei vari prodotti come i tassi e le rate e le prerogative per poter richiedere l’accesso ai vari prodotti.

banco posta click

CHE COS’È IL PRESTITO CLICK BANCOPOSTA

  • Indubbiamente si tratta di un nuovo prestito flessibile online che ti da la possibilità di cambiare e/o modificare la tua rata senza spese aggiuntive con processo 100% online.
  • Puoi risparmiare tempo e soldi richiedendo direttamente da casa il Prestito Click BancoPosta e ottenere fino a 3000 euro senza alcuni costi aggiuntivi.

Per mezzo del Prestito BancoPosta è possibile ottenere finanziamenti che partono dai 2.000 e possono arrivare fin a 30.000 euro da restituire con un piano di rimborso che può richiedere dai 12 agli 84 mesi. il cliente in maniera totalmente gratuita ogni mese ha la possibilità di modificare l’importo della rata e di portare alla fine del finanziamento il pagamento di un precisato numero di mensilità. In poche parole, è libero di decidere in modo totalmente autonomo e in modo gratuito tra diverse possibilità di cambio rata e di salto rata.

COME RICHIEDERE IL PRESTITO

Il procedimento per ottenere questo prestito personale è molto facile: bisogna recarsi in un ufficio postale e avere un documento di identità, la tessera sanitaria e  un documento che possa certificare la presenza del reddito. Qualora la richiesta venga approvata l’importo può essere emanato in diverse modalità: accredito su Conto Bancoposta, accredito su PostePay Evolution, direttamente in contanti presso l’ufficio postale (fino a 10.000 euro) o per mezzo di un accredito su libretto per i titolari di libretto postale, per mezzo di un accredito su conto corrente di altri enti per chi non è cliente BancoPosta, le modalità di rimborso avvengono mediante addebiti mensili su conto corrente o PostePay Evolution oppure per mezzo dei tradizionali bollettini postali. Ogni richiesta di finanziamento può essere effettuate e concluse con una procedura che include anche la Firma Digitale in modo tale da  poter permettere al cliente di coordinare la pratica ovunque, dalla propria dimora o dal proprio ufficio, tramite pc,  smartphone o tablet. Affinchè si riesca ad ottenere il finanziamento è necessario essere titolari di un conto corrente BancoPosta o bancario. Ci sono diversi tipi di prestiti BancoPosta che adesso analizzeremo dettagliatamente.

IL PRESTITO BANCOPOSTA CONSOLIDAMENTO

Il Prestito BancoPosta Consolidamento è il prestito studiato per semplificare le scadenze dei vari finanziamenti in un sola rata mensile, ottenendo anche della liquidità come surplus per poter finanziare un nuovo progetto. È possibile ottenere importi da 3.000 a 50.000 euro con una validità che va dai 36 ai 96 mesi. I requisiti sono sempre i soliti. L’importo viene emanato in un’unica soluzione con l’accredito sul conto BancoPosta del richiedente del prestito; le rate mensili fisse vengono accreditate sullo stesso conto. Inutile dire che l’affidabilità è massima, garantita da un ente serio come Poste Italiane che nell’ambito dei prestiti continua ad essere un punto di riferimento per molti richiedenti: nessuna sorpresa, dunque, nel momento della richiesta, stipulazione del prestito e durante i tempi di versamento del denaro.

IL PRESTITO BANCOPOSTA FLESSIBILE

Il prestito bancoposta flessibile è quel  finanziamento che si adegua alle esigenze del cliente, con il quale si ha la possibilità di modificare l’importo della rata o di spostarla al termine del finanziamento. Si può inoltre ottenere un prestito da 3.000 a 30.000 euro con una durata da 12 a 84 mesi . Importantissimi sono i requisiti da avere per richiedere questo finanziamento sono gli stessi visti prima , ai quali si aggiunge la titolarità di un conto BancoPosta o ancora meglio di un libretto postale. La procedura si svolge in tutti gli uffici postali, ai quali ci si deve recare avendo con se un documento di identità, la tessera sanitaria e un documento per dimostrare il reddito. Qualora il finanziamento viene concesso, l’importo viene emanato con accredito diretto su conto BancoPosta o su altro conto corrente per i titolari di libretto postale.Coloro i quali sono titolari  di conto Bancoposta possono chiedere l’allungamento fino a 108 mesi dal momento che posso esercitare l’opzione di cambio o salto rata, il pagamento mensile viene fatta per mezzo di addebito diretto su conto corrente.

PRESTITO BANCOPOSTA RISTRUTTURAZIONE CASA

Tutti i titolari di conto BancoPosta che vogliono rinnovare o ristrutturare la propria casa hanno la possibilità  richiedere il Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa, con importo che arriva fino a 60.000 euro, i quali soldi possono essere impiegati anche per l’acquisto di pannelli fotovoltaici o solari, grandi elettrodomestici e mobili. Particolarmente importante è ricordare che parte delle spese per questo tipo di acquisti possono essere tolte per via delle agevolazioni fiscali previste dalla legge di Stabilità.  Questo prestito va dai 36 ai 120 mesi.Come per i precedenti prestiti per i requisiti non ci sono novità rispetto agli altri prodotti, mentre oltre i soliti documenti necessari per la pratica bisogna aggiungere i preventivi di spesa o il buono d’ordine. La somma viene emanata in un’unica soluzione per mezzo di un accredito su conto BancoPosta e il rimborso avviene con l’addebito delle rate fisse mensili.

PRESTITO BANCOPOSTA ACQUISTO CASA

 Questo tipo di prestito, come si può facilmente intuire dal nome, è il finanziamento per chi vuole comprare una casa, ma anche un garage o una cantina. La somma che si può ottenere va dai 10.000 ai 60.000 euro e la durata va dai 36 ai 120 mesi. Come abbiamo ampiamente spiegato sopra,i requisiti sono sempre i soliti, mentre ai soliti documenti (identità, reddito, tessera sanitaria) bisogna aggiungere il compromesso registrato o l’atto di acquisto. Solitamente l’erogazione della somma avviene tramite un’unica soluzione con accredito su Conto BancoPosta e il rimborso avviene per mezzo di addebito delle rate mensili fisse. Senza dubbio un’opzione molto conveniente, che deve il suo successo ad un ente serio come Poste Italiane, che nel campo dei prestiti online continua ad affermarsi nel 2016 come ogni anno, portando così una fantastica forma di finanziamento nei confronti dei consumatori che hanno bisogno di piccole cifre per riuscire a portare a termine investimenti di qualsiasi genere.

PRESTITO BANCOPOSTA AUTO

 ll Prestito BancoPosta Auto è diversamente il finanziamento ideale peri clienti BancoPosta che vogliono acquistare una macchina, nuova o usata. Sicuramente c’è la possibilità di ottenere una cifra da 7.500 a 30.000 euro con una durata dai 30 agli 84 mesi. I requisiti minimi sono sempre gli stessi, mentre ai normali documenti bisogna aggiungere il preventivo di acquisto della macchina intestato a chi va a richiedere il prestito ed emesso da un concessionario o rivenditore di auto obbligatoriamente carta intestata. L’erogazione del prestito avviene in un’unica soluzione con accredito su conto BancoPosta e il rimborso avviene tramite addebito delle rate fisse mensili sullo stesso conto del richiedente. Inoltre esiste un prodotto molto simile, il Prestito BancoPosta Moto, nato per l’acquisto di una moto: l’importo che si può ottenere va da 5.000 a 20.000 euro da rimborsare in 24/48 mesi.